L’ascolto digitale è aumentato di anno in anno fino al 50,2%, in crescita dal 48,7% del secondo trimestre 2017, grazie alla crescente popolarità delle stazioni solo digitali e alla forte crescita dell’ascolto digitale in auto e sul posto di lavoro, secondo i dati RAJAR del 2018 pubblicati oggi.

La più famosa stazione solo digitale rimane BBC 6 Music, che ha registrato il suo secondo più alto successo settimanale di 2,44 milioni di ascoltatori, mentre c’era una forte crescita per una vasta gamma di stazioni digitali commerciali con KISSTORY – la più famosa stazione commerciale digitale – in crescita del 16,7% per superare i 2 milioni di ascoltatori (2,02 milioni) per la prima volta.

Altre stazioni commerciali esclusivamente digitali che crescono fortemente di anno in anno includono Heart 80s che è aumentato del 37,4% per raggiungere 1,2 milioni di ascoltatori; Smooth Extra che è cresciuto del 42,1% per raggiungere 1,1 milioni di ascoltatori; Absolute Radio 90s che è cresciuto del 26,3% per raggiungere 822.000; Kerrang! che è cresciuto del 31,6% per raggiungere 692.000 ascoltatori; Jazz FM cresciuto del 20,9% per raggiungere 672.000 ascoltatori; Cuore extra che è cresciuto del 35,6% per raggiungere 579.000 ascoltatori; Virgin Radio, cresciuta dell’11% per raggiungere 413.000 ascoltatori; Magic Soul, cresciuto del 30,7% per raggiungere 319.000 ascoltatori; e Magic Chilled, cresciute del 49,8% per raggiungere 304.000 ascoltatori.

Le ore complessive di ascolto digitale sono cresciute dell’1,3% o di 6,4 milioni di ore rispetto al secondo trimestre del 2017, con una crescita del 14% o di 22,4 milioni di ore nell’ascolto digitale in auto e sul posto di lavoro, con un calo dell’ascolto in casa del -4,6% (- 16 milioni di ore), poiché i consumatori passavano meno tempo nelle porte durante la stagione calda.

L’ascolto della radio digitale DAB è cresciuto del 3,3%, rappresentando il 36,3% di tutti gli ascolti radio e il 72,3% di tutti gli ascolti digitali, mentre l’ascolto digitale via online / app è cresciuto del 4%, rappresentando il 9,3% di tutti gli ascolti radio e il 18,5% di ascolto digitale. L’ascolto tramite la televisione digitale ha visto un calo del -16%, fino a rappresentare il 4,6% dell’ascolto radio e il 9,2% dell’ascolto digitale.

In auto le ore di ascolto digitale sono cresciute del 20% anno su anno e hanno raggiunto una nuova quota record del 34,5%, supportata da oltre mezzo milione di nuove auto sulle strade del Regno Unito con radio digitale DAB come standard solo nel secondo trimestre 2018 (Q2 2018 CAP / SMMT ).

Ford Ennals, CEO di Digital Radio UK, ha dichiarato:

“I dati RAJAR del secondo trimestre 2018 mostrano che la maggior parte (50,2%) dell’ascolto radiofonico continua ad essere su una piattaforma digitale con alcune prestazioni da primarie emittenti digitali come KISSTORY che ora ha oltre 2 milioni di ascoltatori. È forse significativo che durante un trimestre che ha visto il caldo da record che l’ascolto digitale di casa e in auto sia fortemente aumentato (+ 14%), mentre l’ascolto digitale in casa su tutte le piattaforme è diminuito del 4,6%, guidato da un calo nell’ascolto sulla TV digitale. “

Porta in vacanza la magia della DigitalRadio DAB+!

La radio è magia, la DigitalRadio è la magia nella tua auto…DIBIDI DOBIDI DAB!”

Torna on-air la campagna di comunicazione della DigitalRadio DAB+ 2017, per tutto il mese di agosto.

E per l’occasione si rinnova con un soggetto dedicato all’estate.

 Ai soggetti “LEI” che dice “ah non sai che ti perdi” e “LUI” “la tua radio preferita con tanti contenuti speciali”,

si aggiunge il nuovo soggetto “estivo” perché la radio che ami di più non ti lascia mai, nemmeno in vacanza! Basta provare!

La radio digitale parla “magicamente” all’80% degli italiani che ascolta ogni giorno la radio in auto e dice loro di scoprirla in DAB+ con tutti i suoi vantaggi come un suono perfetto, privo di interferenze, facile da usare, servizi informativi con testi e immagini, contenuti musicali nuovi, solo in digitale e senza interruzioni.

Cresce l’offerta della radio DAB+ di serie sui modelli nuovi da parte di tutte le case produttrici di auto oppure il consumatore può richiederla come optional su tutti i modelli a costi ormai contenuti come sull’auto n.1 delle vendite in Italia, con solo 100 euro puoi avere la radio digitale DAB+ sui 4 modelli della Gamma Panda.  Un terzo dei modelli del gruppo FCA circolanti sulle strade ha la DigitalRadio di serie.

La DigitalRadio è l’evoluzione naturale della Radio con tanto in più! Ed è sempre più diffusa fino a oltre il 75% della popolazione.

Con circa 500.000 nuovi ricevitori home e portatili FM/DAB+ venduti nei maggiori punti vendita italiani, oltre a 5.000 km di autostrade dove si ascolta in DigitalRadio, il potenziamento della copertura indoor delle aree metropolitane del centro-nord Italia e lo sviluppo della copertura nel Sud, Sardegna e Sicilia. In Alto Adige la copertura del servizio RAS (Radiotelevisione Azienda Speciale) ha raggiunto quasi il 100% del territorio, i suoi programmi si ascoltano in 25 tunnel con una lunghezza maggiore di 500 mt ed è attivo un servizio di Emergency in collaborazione con la Protezione Civile che in caso di calamità o incidenti invia direttamente dalla centrale le informazioni a tutta la popolazione dell’Alto Adige, interrompendo i programmi di tutte le radio digitali della RAS.

Come negli anni precedenti, la nuova campagna della DigitalRadio è programmata sulle emittenti radio commerciali nazionali e locali. Un’attività di marketing coordinata che coinvolge contemporaneamente 13 emittenti nazionali ed un ampio numero di locali con un’unica forte comunicazione pubblicitaria.

Con più di 1000 spot la campagna avrà una copertura di oltre 23 milioni di ascoltatori.

La pianificazione radiofonica sarà affiancata dalla comunicazione online, gli operatori hanno messo a disposizione degli utenti il sito dedicato: www.digitalradio.it.

Anche quest’anno la comunicazione è affidata a StudioMarani.

Per tutte le attività di comunicazione, è stata confermata anche per il 2017 l’agenzia StudioMarani, di Maurizio Marani e Anna Scardovelli – rispettivamente direttore creativo art e direttore creativo copy – che ha realizzato la strategia creativa e i soggetti radio e stampa, oltre alla supervisione di tutte le fasi della produzione.

EuroDAB ItaliaDAB Italia e  RAS Radiotelevisione Azienda Speciale Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige e molti consorzi di emittenti locali stanno promuovendo la radio digitale nel nostro Paese con un piano di sviluppo fino a oltre l’80% della popolazione entro il 2017.

Il Governo italiano, con un emendamento alla legge di Bilancio 2018, ha proposto che al più presto tutti gli apparecchi radiofonici abbiano la contemporanea possibilità di ricevere i programmi analogici FM e quelli digitali DAB+.

IN ITALIA POTRANNO ESSERE VENDUTI SOLO RADIO CON DOPPIO SISTEMA ANALOGICO/ DIGITALE DAL 1 GENNAIO 2020.

In vista di ciò, a partire dal 1 giugno 2019 i negozi di elettronica e i portali internet non potranno più acquistare ricevitori radio che non abbiano il doppio sistema in modo da smaltire le scorte dei propri magazzini.

La scelta italiana si allinea con la posizione di altri 10 paesi europei dove lo sviluppo delle reti DAB+ hanno già raggiunto un ottimo livello di estensione e di servizio.

La decisione del Governo non prevede o prelude in alcun modo allo spegnimento delle reti analogiche FM che continueranno a diffondere i loro tradizionali programmi.

Oggi WorldDAB ha pubblicato il consueto aggiornamento dell’infografica sullo sviluppo della radio digitale DAB+ a livello mondiale. Fino al 2016 gli aggiornamenti avevano una cadenza trimestrale, da quest’anno diventano semestrali.

Il report include statistiche sulle vendite dei ricevitori  portatili e in-car, sulla copertura  della popolazione, delle aree metropolitane ed autostrade, penetrazione dei devices nei nuclei familiari, numero di programmi, nazionali pubblici e privati, trasmessi in DAB + rispetto a quelli solo analogici. I dati riguardano: il Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Italia, Olanda, Norvegia, Svizzera e Regno Unito, oltre all’Australia ed i mercati emergenti in Asia,  Medio Oriente ed Africa.

I risultati più eclatanti sono:

  • Norvegia: il processo di spegnimento dell’FM, oramai prossimo al completamento (dicembre 2017), ha dato un forte impulso alle vendite dei ricevitori digitali portatili e in-car (4.130.000)
  • Germania: 9.900.000  ricevitori digitali venduti e il 15% delle famiglie tedesche possiede almeno una radio digitale DAB+
  • UK: il 60% delle famiglie possiede una radio DAB e l’ascolto della radio in digitale sta raggiungendo il 50% della popolazione come già annunciato ad agosto dalle rilevazioni degli ascolti RAJAR
  • Olanda: nel primo semestre del 2017 il 35% delle auto vendute hanno il DAB+ di serie, il 9% in più rispetto allo stesso periodo del 2016 e oltre 2 milioni di persone ascoltano la radio in tecnica digitale come  dichiarato in un recente workshop svoltosi il 3 di ottobre
  • Insieme alla Francia e al Belgio, l‘Italia mostra costanti segnali  di crescita positiva con 1.343.000 ricevitori DAB+ (portatili e per auto)  e  il 28% delle auto vendute con la radio DAB+  (standard e optional)

E’ disponibile il download dell’infografica per approfondire i  dati.